Due tipi di macchina per leggere la mente: ad infrasuoni ed elettromagnetica (EM) (onde cerebrali).

g__.jpg

Parte I-A1: La macchina per leggere la mente e le tecniche di messaggio subliminale
Autore: Alan Yu
Editore: Giovanni Yu
http://members.aol.com/alanyu5/part1a1.htm

Traduzione alla cura di Lorella Binaghi,

http://cieliparalleli.com/documenti027/Alan_Yu_Mind_Machine_001_16122010_traduzione_LB.html

Che cos’è una macchina per leggere la mente? Una macchina per leggere la mente è un dispositivo elettronico che permette all’utente di leggere la mente di un’altra persona da uno schermo. La macchina per leggere la mente EM è stata utilizzata dagli agenti coinvolti della la polizia e gli operatori della stazione al sistema di sorveglianza nel corso di decenni da quando fu inventata nel 1974. Attualmente, ci sono fondamentalmente due tipi di macchina per leggere la mente: ad infrasuoni ed elettromagnetica (EM) (onde cerebrali).
La macchina per leggere la mente EM è stata sviluppata dagli Stati Uniti e fu incorporata nel sistema di sorveglianza degli Stati Uniti, a Taiwan e in molti altri paesi. Oltre ad essere usata per controllare i pensieri del bersaglio, è stata utilizzata principalmente per verificare se l’individuo preso di mira è consapevole del personale invisibile (agenti di polizia coinvolti e reclutati operatori civili) del sistema di sorveglianza sono induttori di malattia/morte su di lui. Inoltre, la macchina per leggere la mente EM è in grado di fornire messaggi subliminali (pensieri e immagini). Ad esempio, con pensieri impiantati ad onde ELF, e inviare l’immagine nel cervello di un bersaglio tramite proiezione d’immagine visiva (vedi dettagli più avanti). I russi hanno inventato la macchina per leggere la mente ad infrasuoni utilizzata per leggere la mente umana e per recapitare i messaggi subliminali a un bersaglio con infrasuoni (pensieri) e un’immagine.

I diversi tipi di macchine per leggere la mente.
Ci sono fondamentalmente due diversi tipi di di macchine per leggere la mente. Un tipo è la macchina per leggere la mente ad infrasuoni sviluppata in Russia durante l’era sovietica. Il secondo tipo è la macchina EM (elettro-magnetica) per leggere la mente sviluppato negli Stati Uniti.

1. Macchina per leggere la mente ad infrasuoni – I media in USA hanno riportato che la macchina per leggere la mente ad infrasuoni è stata sviluppato dai russi. Tuttavia, nell’era post Guerra Fredda, gli scienziati russi stavano lavorando con i ricercatori per il controllo mentale degli Stati Uniti sullo sviluppo di questo tipo di dispositivo e da molte fonti di notizie degli Stati Uniti si segnala lo scienziato americano Janet Morris e John Alexander quelli coinvolti nel controllo e ricerca sulla mente. Essi hanno recentemente lavorato con gli scienziati russi. Queste relazioni ci dicono anche che la Russia ha il dispositivo della macchina per leggere la mente o “analizzattore elettronico per leggere la mente umana.” Inoltre, i russi utilizzano infrasuoni a bassissima frequenza in un tipo di trasmissione subliminale per trasmettere il messaggio – la sua ‘funzione è la stessa delle ELF (che sono utilizzate per trasmettere messaggi subliminali) tramite macchina ad onde elettromagnetiche per leggere la mente.
Questi rapporti dimostrano l’esistenza di armi russe ad infrasuoni, la macchina russa per leggere la mente, e per recapitare i messaggi subliminali (pensieri e immagini), tecniche (per modificare i pensieri di un bersglio umano) sono state sviluppate con successo anche negli Stati Uniti. Stando accanto ad essa è possibile inviare un’immagine alla persona mirata con l’uso d’infrasuoni per impiantare pensieri subliminali al bersaglio.
(Fonte) NEWS DEFENSE (1992/12/15) =========
Defense News ha riportato che il 15 dicembre 1992, Janet Morris ha dichiarato che lei e l’International Health-line Corporation” basata a Richmond in Virginia hanno informato alti funzionari dell’intelligence statunitense sulle capacità dell’esercito russo. La Morris afferma che esse potrebbero includere dispositivi portatili ai fini di operazioni speciali per controllo della folla e le azioni anti-uomo”.
[Nota di Alan Yu, arma ad infrasuoni] =========
(Fonte) su “non letalità: John B. Alexander, “Non-Lethality: John B. Alexander, The Pentagon’s Penguin” by Armen Victorian” (June 1993) =========
Il seguente articolo apparso sulla rivista britannica LOBSTER in giugno 1993, è riprodotto su richiesta dell’autore. (La rivista LOBSTER, giugno 1993, specializzata in materia d’intelligence e di cospirazione, viene pubblicata due volte all’anno).

Il 22 aprile 1993, sia BBC1 e BBC2 durante una trasmissione sul loro principale telegiornale della sera …… JANET MORRIS, … è membro di New York Academy of Sciences dal 1980 e membro d’Association for Electronic Defense (associazione per la difesa elettronica).
Lei è anche il direttore di ricerca del U.S. Global Strategy Council (USGSC) ……
Ha condotto gli esperimenti di visualizzazione a distanza per quindici anni. Ha lavorato su un progetto di ricerca sugli effetti della mente per possibiltà in sistemi informatici. Suo marito, Robert Morris, è un ex giudice e un membro chiave del Consiglio di sicurezza americano (33).
In una recente conversazione telefonica con l’autore (34), Janet Morris ha confermato il coinvolgimento di John Alexander nel controllo della mente e dei progetti psicotronici presso Los Alamos National Laboratories. Alexander e il suo team hanno lavorato di recente con il dottor Igor Smirnov, uno psicologo del “Moscow Institute of Psychocorrelations” (Istituto di Mosca per Psico-correlazioni). Essi sono stati invitati negli Stati Uniti dopo la visita di Janet Morris ‘in Russia nel 1991.
Lì è stata mostrata la tecnica in seguito sperimentata dal Russian Department of Psycho-Correction all’Accademia Medica di Russia. I russi utilizzano una tecnica per analizzare elettronicamente la mente umana (lettura del pensiero) al fine d’influire su di essa. Hanno input subliminali per messaggi di comando, sono utilizzate parole chiave trasmesse in “rumore bianco” o per musica (35). L’utilizzo di molti tipi di trasmissioni a bassa frequenza ad infrasuoni, il messaggio acustico psico-correzionale è trasmesso via conduzione ossea – membrane timpaniche che non limiterebbero il messaggio. Per fare ciò si richiederebbe un intero sistema di protezione del corpo.
Secondo i russi, i messaggi subliminali by-passano il livello conscio e sono efficaci quasi immediatamente. …………………. =========

Secondo la relazione di cui sopra, “John Alexander e il suo team hanno recentemente lavorato con il dottor Igor Smirnov, uno psicologo dell’Istituto di Mosca per Psico-correlazioni”. Ciò significa che i ricercatori degli Stati Uniti sulla via per il controllo della mente hanno sviluppato la macchina per leggere la mente ad infrasuoni e tecniche per inviare messaggio subliminale ad infrasuoni negli Stati Uniti con l’assistenza del Dott. Igor Smirnov. Secondo relazioni di Scientific American riportate in aprile 1994, la macchina per leggere la mente ad infrasuoni, infrasuoni psico-correzionali (messaggio subliminale), la tecnologia e le relative tecnologie russe di controllo mentale sono state anche dimostrate e promosse da ricercatori di controllo mentale degli Stati Uniti. Ciò prova che la macchina per leggere la mente ad infrasuoni e la tecnica per il messaggio subliminale ad infrasuoni (pensieri e immagini) sono state sviluppate e utilizzate negli Stati Uniti.
(Fonte) – “Nuovo Ordine Mondiale & ELF Psychotronic Tyranny” di CB Baker, YOUTH ACTION NEWSLETTER, dicembre 1994) ========== SCIENTIFIC AMERICAN 4/94 ha riferito che Janet E. Morris e suo marito Christopher C. Morris “sono stati coinvolti nella promozione di tecnologia “psico-correzionale”, sviluppata da uno scienziato russo, che è intesa ad influenzare TRAMITE dei messaggi subliminali incorporati in SUONI (infrasuoni) o per Immagini Visuali”. Nel 1993, “la Morris ha organizzato un incontro in cui vi è stata una dimostrazione della tecnologia per gli scienziati ed i funzionari degli Stati Uniti dal suo inventore russo (macchina per la mente ad infrasuoni – Alan nota Yu). ========== La relazione dimostra che la macchina per leggere la mente ad infrasuoni può anche essere utilizzata per fornire messaggio subliminale (un’immagine e pensieri) tramite l’uso d’infrasuoni per fornire pensieri. 2. Macchina per leggere la mente a EM.

Nel 1999, mi sono imbattuto nel seguente brevetto durante la ricerca tra registrazioni al US Patent and Trademark Office. La registrazione archiviata è stata depositata il 5 agosto 1974 (n° Ist.: 494.518), e dimostra che la mia deduzione è corretta. Ho dedotto che è stata inventata nel 1973 sulla base delle informazioni disponibili in letteratura sullo sviluppo in ricerca per il controllo della mente. In seguito si è sviluppata con successo, applicabile per un brevetto nel 1974. In questo brevetto, si racconta: “E ‘quindi un oggetto l’invenzione di monitorare in remoto l’attività elettrica nel cervello intero o selezionate regioni locali, con una singola misurazione.
Un altro scopo è il controllo delle attività d’onde cerebrali di un soggetto durante la trasmissione e la ricezione d’onde elettromagnetiche. Ancora un altro obiettivo è quello di monitorare l’attività delle onde cerebrali da una postazione remota dal soggetto. “Inoltre, secondo un servizio d’informazioni all’interno del quale è stato segnalato da National Enquirer il 22 giugno 1976, si dichiara: “Fin dal 1973 la Advanced Research Projects Agency (ARPA) era stata promotrice di un programma per sviluppare una macchina capace di “leggere la mente a distanza” decifrando le onde magnetiche del cervello. Uno scienziato coinvolto nel programma aveva dichiarato che l’obiettivo finale del suo lavoro è stato quello di esercitare un controllo sul cervello. (vedere a pagina 299 del libro del 1977 Zapping of America di Paul Brodeur). Confrontando queste due informazioni, si deve menzionare lo stesso dispositivo. Perché? Perché hanno sviluppato il dispositivo nello stesso periodo di tempo (1973). Inoltre, hanno usato lo stesso le onde elettromagnetiche e lo stesso metodo remoto per fare la medesima cosa – le attività di monitoraggio delle onde cerebrali. Così, queste due informazioni parlerebbero di un dispositivo per onde mentali della macchina elettromagnetica. Secondo le informazioni interne in relazioni di National Enquirer: “Fin dal 1973 la Advanced Research Projects Agency (ARPA) era stata promotrice di un programma per sviluppare una macchina capace di “leggere la mente a distanza”, decifrando le onde magnetiche del cervello. Uno scienziato coinvolto in quel programma aveva dichiarato che l’obiettivo finale del suo lavoro è stato quello di “leggere la mente a distanza” tramite “decifrazione d’onde magnetiche cerebrali in grado d’esercitare un controllo sul cervello”. (Vedi a pagina 299 su libro del 1977, Zapping of America by Paul Brodeur).

Le informazioni di cui sopra, inoltre, non sono in conflitto secondo informazioni al US Patent & Trademark Office, giaccé quel dispositivo è stato applicato il 5 agosto 1974 (vedi informazioni e seguenti dettagli sulla fonte presso US Patent & Trademark Office). Perché le due suddette informazioni non sono in conflitto fra esse? Dal momento che erano state promotrici di un programma per sviluppare una macchina per leggere la mente nel 1973 e con successo l’hanno inventata nello stesso anno, si potrebbe logicamente concludere che i risultati richiesero un brevetto nel 1974. Così, si dimostra che le due suddette informazioni indicate su uno stesso dispositivo di macchina per leggere la mente su informazioni privilegiate in relazione del National Enquirer (il 22 giugno 1976) inerenti la macchina ad onde elettromagnetiche completamente vera. Così, il dispositivo del seguente brevetto su macchina elettromagnetica per onde mentali cerebrali (Mind Wave), che è stato segnalato da National Enquirer nel 1976 da un “insider” anche se alcuni ufficiali coinvolti presso stazione al sistema di sorveglianza falsamente sostengono che gli inventori non hanno dimostrato chiaramente sul brevetto la sua capacità di lettura del pensiero. Alcune persone affermano falsamente che le informazioni privilegiate sono false, perché il National Enquirer ha riportato una notizia incredibile. In passato, il National Enquirer avrebbe segnalato alcune storie innocue che erano false per ottenere solo qualche risata dei lettori (ad esempio Elvis Presley è ancora vivo, ecc.). Tuttavia, aveva anche esposto alcune notizie privilegiate importanti e vere, come la relazione extraconiugale del senatore americano Gary Hart nel 1987, che affondò la sua candidatura presidenziale nel 1987.

Pertanto, la questione è se questa informazione (ad esempio la vicenda di Gary Hart o una macchina che potesse leggere nella mente a distanza, con l’obiettivo finale di controllare il cervello) è vera. Se è vera, non importa quale giornale ha riportato questa notizia. Poiché le informazioni del brevetto dicono che il dispositivo è stato sviluppato nello stesso periodo di tempo, e per la stessa cosa, onde elettromagnetiche per controllare le attività del cervello da telecomando, dimostrando che le informazioni indicate sono tutte sullo stesso brevetto riportate al suo interno. Pertanto, le informazioni in National Enquirer sulla macchina ad onde elettromagnetiche per leggere la mente sono vere dimostrate da questo brevetto in US Patent & Trademark Office. (Fonte) – US Patent & Trademark Office degli Stati Uniti ========= aprile brevetto 3.951.134 Malech 20, 1976.
Apparato e metodo per il monitoraggio remoto e modificazione di onde cerebrali
Introduzione.
Apparecchio e metodo per rilevamento delle onde cerebrali su un soggetto da una posizione remota per cui segnali elettromagnetici di diverse frequenze vengono trasmessi contemporaneamente al cervello del soggetto, in cui i segnali interferiscono tra di loro per produrre una forma d’onda che viene modulata dallle onde cerebrali del soggetto. La forma d’onda d’interferenza, che è rappresentata dall’attività delle onde cerebrali è ri-trasmessa dal cervello ad un ricevitore dove viene demodulata e amplificata. La forma d’onda demodulata viene quindi visualizzata per l’osservazione visuale e indirizzata a un computer per ulteriori elaborazioni ed analisi. La forma d’onda demodulata può anche essere utilizzata per produrre un segnale di compensazione che viene trasmesso al cervello in attività elettrica a un cambiamento desiderato ivi previsto. Inventori: Malech; G. Robert (Plainview, NY) Assegnatario: Dorne & Margolin Inc. (Boemia, NY) Appl. No.: 494.518 Archiviato: 5 AGOSTO 1974 …..

SINTESI DELLA INVENZIONE
La presente invenzione riguarda un apparato e un metodo per monitorare le onde cerebrali i cui componenti degli apparecchi utilizzati sono tutti a distanza dal soggetto testato. Più specificamente, i trasmettitori ad alta frequenza operano irradiando energia elettromagnetica di diversa frequenze attraverso antenne che sono in grado di scansire l’intero cervello del soggetto testato o qualsiasi regione desiderata dello stesso. I segnali di frequenze diverse possono penetrare nel cranio del soggetto ad un’incidenza per il cervello, dove si mescoleranno producendo un’onda d’interferenza modulata dalle radiazioni naturali d’attività elettrica cerebrale. L’onda modulata d’interferenza viene ritrasmessa dal cervello e ricevuta da un’antenna di una stazione remota in cui è demodulata, ed elaborata per fornire un profilo delle onde cerebrali del soggetto. Oltre al monitoraggio passivo delle sue onde cerebrali, i processi neurologici del soggetto possono essere influenzati da trasmissioni al cervello, attraverso un trasmettitore, per compensazione ai segnali. I segnali di queste ultime possono essere derivate dalle onde cerebrali ricevute ed elaborate.
OGGETTI DI INVENZIONE
E’ quindi oggetto dell’invenzione monitorare in remoto l’attività elettrica nel cervello intero o di selezionate regioni locali, con una singola misurazione. Un altro oggetto è il monitoraggio d’attività delle onde cerebrali di un soggetto attraverso la trasmissione e la ricezione delle onde elettromagnetiche.
Un ulteriore obiettivo è quello di monitorare l’attività delle onde cerebrali da una posizione distante dal soggetto. =========

Come potrebbe questa macchina per leggere la mente essere utilizzata per monitorare a distanza le onde cerebrali di un soggetto?
Basato sul brevetto della macchina EM (elettro-magnetismo) per leggere la mente richiede le quattro fasi seguenti:
In primo luogo, la macchina può essere utilizzata per trasmettere una frequenza del segnale alla base del cervello di un soggetto (ad esempio, al lato destro del cranio del soggetto). In secondo passo, i segnali e le frequenze di base potranno penetrare il cranio del soggetto ad un’incidenza per il cervello, dove si mescoleranno producendo un’onda d’interferenza modulata dalle radiazioni naturali d’attività elettrica cerbrale. Ciò significa che una volta che il segnale della macchina raggiunge il cervello del soggetto, è alterata da onde cerebrali del soggetto. Si procede poi sull’altro lato della testa del soggetto (lato sinistro in questo caso) tramite segnale alterato (il segnale è abbastanza forte da penetrare la testa del soggetto completamente per l’onda-interferenza modulata che viene ritrasmessa dal cervello).

Terza fase, l’onda d’interferenza modulata dal cervello del soggetto viene raccolta da un’antenna in una stazione remota in cui è da essa demodulata. Ciò significa che c’è bisogno d’utilizzare l’antenna sul lato del cranio del soggetto ricevente (raccogliere) la frequenza di disturbo. Questa frequenza di disturbo è il segnale emesso dalla macchina mescolato con le onde cerebrali del bersaglio, che passano attraverso il cranio del soggetto).

Quarto passo, gli agenti trasmettono le onde cerebrali ricevute a un computer per visualizzarne e analizzarne attività d’onde erebrali del soggetto. La forma d’onda demodulata viene quindi visualizzata per l’osservazione visuale e indirizzata a un computer per ulteriori elaborazioni ed analisi. Tuttavia, questa procedura sembra porre alcuni vincoli operativi a questa macchina. Sarebbe necessario che l’emettitore di questa macchina fosse vicina al bersaglio e il ricevitore da un’altra parte distante dal bersaglio. Quindi, se questa macchina viene utilizzata su un obiettivo, ciò richiederebbe agli operativi di porre l’emettitore e il ricevitore per la macchina che legge la mente su entrambi i lati del cranio di un bersaglio. Inoltre, gli agenti devono essere certi che nessuno si trovi tra le loro fonti di emissione e il bersaglio o tra il ricevitore e il bersaglio. In tal modo che onde cerebrali di nessun altro siano raccolte o interferiscano con la lettura della mente del bersaglio. Ciò richiederebbe agli operatori d’essere in grado d’osservare l’oggetto e le circostanze direttamente. Tuttavia, leggere la mente di un obiettivo nel sistema di sorveglianza è sempre realizzato con attività segrete al fine d’evitare che il bersaglio ne venga conoscenza. Come lo realizzano? Sotto questo tipo di condizione, essi devono utilizzare la tecnologia per l’invisibilità segretamente devono far diventare invisibile il proprio personale addetto alla macchina che legge la mente. In seguito il personale invisibile può portare di nascosto la macchina per leggere la mente su un obiettivo leggendo i pensieri del bersaglio (la sua mente) senza la conoscenza del destinatario. Che cos’è la tecnologia per invisibilità?

FINE PRIMA PARTE, PRIMA BOZZA.
Traduzione di Lorella Binaghi

One thought on “Due tipi di macchina per leggere la mente: ad infrasuoni ed elettromagnetica (EM) (onde cerebrali).

  1. Credo che attraverso queste metodiche si possano compiere atrocità senza fine e ledere l’essenza stessa dell’essere umano. persone che subiscono per molto tempo questi trattamenti possono esserne danneggiate per sempre e avere danni irreversibili oltre che rischiare una seria scissione
    della personalità e dover essere stigmatizzate come disturbate mentali. Urge una legislatura seria in merito e testimonianze per svelare quanto in occulto avviene senza che le vittime abbiano l’opportunità di difendersi, perchè fermate dalle stesse metodiche in atto.e minacciate di subire maggiori atrocità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*